giovedì 3 marzo 2011

madre snaturata

Apro una parentesi personal mammesca, non è da me, perché anche se sono vaghissimamente svitata ho un pudore estremo del sentimento che mi lega a mio figlio, ma qui siamo sulle generali e quindi mi concedo la “sbandata”. Sono stata a trovare un’amica che ha avuto una bambina un mese fa, mi ha dato della madre snaturata, perché le ho detto che mio figlio dorme nella sua stanza da quando aveva due mesi.
Credo vi possiate immaginare le obiezioni indipendentemente dal fatto che abbiate figli: e se sta male? E se non avesse più respirato? E se crolla la soletta sul suo cranio? Se entra una banda di ladri e lo rapisce?

!?!

A tutte le domande la risposta è: e io che cazzo ci potrei fare? Quando piange aspettiamo un minuto se non molla il colpo riaddormentadosi andiamo a vedere, ma Puffolomeo di solito, e da sempre ronfa beato, quando ulula nella notte lo fa dormendo oppure lo fa per mettere in fuga i ladri e noi dovremmo ringraziarlo.
In realtà le domande fattemi ne sottointendevano, e nemmeno troppo, un’altra: quindi di notte ti alzavi quando faceva più pasti e ti alzi se rugna non ti basta buttare la mano nel lettino dal letto?
Esatto io mi alzavo e mi alzo e mio figlio dorme da solo.
Mi ha detto: madre snaturata.
Il nano dorme da solo e gli piace pure! in occasione della visita di nonna, e quindi di condivisione della camera ( prima della creazione di cameretta), al russamento di mia mamma corrispondeva un mugugno del piccoletto; io e MIB dormiamo tranquilli perché il mostro nel sonno parlotta si gira e si volta e francamente dà noia, quindi cara amica sì in effetti hai ragione  un figlio che dorme da solo è un problema enorme, gigantesco perchè l’idea di andare via un we e portarlo in albergo con noi a dormire nella stessa stanza non ci sorride, ma mica si può prendere una singola vista cortile da solo a 15 mesi no?

4 commenti:

Anonimo ha detto...

....quando la piccola bimba piangerà ogni 9 minuti,quando a 7 anni piangerà perchè vuole dormire nel lettone,la tua cara amica ti chiamerà disperata chiedendoti AIUTO!!! io ti ammiro e invidio :-))

Mamma F ha detto...

io Simo l'ho messo in camera sua a 6 mesi, non ha mai dormito un cazzo, mi sono alzata 200 volte per notte per 2 anni e mezzo, biberon, acqua, sogni brutti, tutto cosa ti iene in mente.
ho dormito per terra vicino a lui pur di non mollare, lasciarlo in camera sua e mai (dico mai) nel nostro letto.
a tre anni gli ho messo il letto da grande, sale, scende, spesso me lo ritrovo nel letto a metà notte o la mattina, a volte da solo, a volte con 10 peluches per braccio...
e a me piace da matti che arrivi, chieda il permesso di venir sotto le coperte e si accoccoli per l'ultimo sonno del mattino tra di noi.
me l'avessero detto quando aveva un anno, avrei sparato a vista.
bah...

Pentapata ha detto...

per noi è stato un po' culo - dorme abbastanza bene senza troppi risvegli, un po' testardaggine - il nano di notte è proprio rumoroso lui dorme ma fa un casino pauroso.
forse nel post non sono arrivata molto al punto cioè che avrei preferito mi avesse detto " marò che due palle alzarsi" piuttosto che dirmi che tratto con freddezza e superficilità (!) il nano.

silvia ha detto...

la cosa giusta per il piccolo la stai facendo tu però. non è fargli un posto egoisticamente comodo nel letto che si cresce un figlio. e comunque nessuna di noi nasce e cresce concessionaria di infallibilità.
il mio ex piccolo ha dormito sempre solo. a un annno e mezzo letto grande, a due anni e mezzo tolto pannolone, si alzava al buio, andava in bagno al buio faceva pipì e tornava a letto suo. la mattina arrivava nel lettone e mi chiedeva ti alzi o vengo sotto? un cucciolo grandioso. (adesso, ogni tanto, arriva a parlare, sotto le coperte con me, 21 anni...forse non è normale?)