mercoledì 20 luglio 2011

improponibili paragoni




ma se anche Dio, che da fare ne avrebbe, è sotto l'ombrellone e lì ci aspetta:
perchè dobbiamo lavorare a luglio?
perchè ho due clienti rompicoglioni che chiedono al consulente e poi voigliono fare come dicono loro?
perchè la tonsillite mi ha lasciato sbattuta come un cencio?

Lo so io perchè, ti ricordi quando facevi l'insegnante e ti faceva schifo e volevi in lavoro vero? lì avresti avuto ferie a gogo e un orario settimanale che adesso fai in due giorni. E' colpa tua, vai, vai da Dio sotto l'ombrellone e chiedi scusa che magari almeno un cliente te lo fulmina.

8 commenti:

Murasaki ha detto...

Voglio un ombrellone anch'io... e la spiaggia... e il mare... ma mancano ancora due settimane :-(

LadeaKalì ha detto...

Si chiama "pena del contrappasso"...forza e coraggio che le ferie sono vicine...

Ale ha detto...

Se ti può consolare, qui al mare fa così caldo, ma così caldo che siamo tutti sbattuti in giardino con la pressione sotto terra e non abbiamo nemmeno la forza di pensare di andare in spiaggia... sto sognando l'Alaska da due giorni...

Owl ha detto...

Me lo chiedo anch'io... perchè devo lavorare.... che poi sono ancora più rompicoglioni del solito... che non avevo così da fare neanche a gennao....

Va bè.

Martina ha detto...

Tu sei una con cui andrei troppo d'accordo. Ti stimo sorella!!!

mammapellona ha detto...

IO da quando sono madre penso a tutti quelli che hanno deciso di fare gli insegnanti con invidia e mi dico "ma a me chi me l'ha fatto fà?" anche più di prima. Tu pure rinunci????

Ska ha detto...

oh. Io ho già fatto le vacanze e sono pure tornata dalla maternità con una settimana di anticipo. Che faccio, compro tre metri di corda?? :)
Salutami Dio, se lo vedi!

silvia.moglie ha detto...

ma davvero dite che gli insegnanti ne hanno? ma che insegnanti avete conosciuto? oddio effettivamente ne ho conosciuti un paio anche io ma...assumi difese immunitarie. non servono con i rompicoglioni ma per sentirsi meglio vanno alla grande!