domenica 11 dicembre 2011

CommuoviamoCI CorreggiamoCI



Complice la serata di calma scrivo il post per l'inziativa commuoviamoCI corregiamoCI, io l'ho trovata a casa di Mammamsterdam e su FB, seguite la scia mi raccomando.
Mio marito dorme, mio figlio pure, potrei uscire a comprare le sigarette e non tornare mai più, solo che non fumo, allora scrivo.
ho già scritto del mio lavoro qui per #donnexdonne in luglio, il mio lavoro altrove è soltiamente svolto da maschi, tecnico e ingegneristico, in ufficio siamo pari due uomini e due donne, noi donne abbiamo chiesto e ottenuto il part-time a sei ore. All'Opificio della Nullezza non si risente di differenza di genere, semmai delle solite menossimssime e tristanzuole dimamiche di gruppo.
Ho iniziato a scrivere questo post, poi ho fatto una pausa caffè, il caffè si sa porta consiglio.
Ho pensato alcune cosette da scrivere, molto "segamentale" molto "mo'tispiegolavitaedovestailgiusto", mi sono nauseata da sola, vi tralascio lo scazzo che mi accompagna a sentir sempre raccontare di cosa e mai di come, ne ho già abbondantemente parlato in #2eurox10leggi.

Buone prassi di genere? facciamo buone prassi umane.
Le mie? ecco cosa da un po' cerco di fare.

 Dare attenzioni e prestare attenzione, anche a chi è noioso anche a chi mi racconta per la sessantesima volta la stessa cosa. Non snobbare, è la pecca principe dei "sinistri", credersi migliori ma fingersi - male - dei pari. Di tanto in tanto tralasciare la forma per la sostanza, altra orribile pecca "sinistra", ridacchiare dell'errore ortografico e non badare al contenuto direi che non serve a un cazzo. Non tacere, chiedere, far valere i propri diritti, fare il proprio dovere al meglio, fare due passi indietro da soli per farne uno avanti tutti insieme.

Anche solo tentar di fare queste cose è una fatica bestiale. provare per credere.

Non solo parlare, teorizzare e scrivere, fare fare fare, prima o poi la differenza si vedrà, don't matter if you're a man or a woman.
E poi basta, basta santoni e santone vi prego, se non servono 60 milioni di commissari tecnici, secondo voi servono 60 milioni di maestri di vita?

7 commenti:

LadeaKalì ha detto...

Belle le tue "buone prassi umane". Mi basta pescarne a caso un paio, tipo non snobbare, o fare il proprio dovere al meglio, se si riuscisse ad applicarle alla vita di tutti i giorni sai quanto ne guadagneremmo. Tutti, a partire da noi stessi.

Queen B ♛ ha detto...

questo post è BELLISSIMO.

graz ha detto...

Ecco, fare fare fare. Parole sante. Buone prassi umane, restare umani, badare al contenuto, sorridere e ringraziare anche quando sembra inutile. Fare cose piccole e semplici ma farle. Hic et nunc.

Pontificare ne ho piene le tasche, pontificare in digitale poi ... lasciamo proprio perdere.

E non l'ho scritto sul mio blog perché non cerco di aumentare i numeri sul contatore. E prendo a prestito un tuo commento e me ne scuso. Questo é un posto che mi piace :-)

In piena sgradevolezza stasera,
graz

Pentapata ha detto...

@tutte grazie delle belle parole, andate e fatefatefate, ma credo sia già così

@graz vieni quando vuoi a scrivere cosa ti pare, se vuoi ti pubblico qui post incazzusi e sgradevoli, chè qui politicamente corretto non esiste.
se vuoi aumentere i passaggi sul blog ti consiglio racconti di travaglio e parto con dettagli di bassa macelleria e sperticate lodi e link alla blogstar di turno.

Ruben ha detto...

" Dare attenzioni e prestare attenzione": proposta di legge come primo articolo di una nuova era politica e sociale!

Pentapata ha detto...

volevo rassicurare tutti i nasostortisti e gli ehvabbèperò, ho sempre votato a sinistra, sempre. La prima volta al voto perfino il buon vecchio Fausto, ma si sa la gioventù non vede sfumatore solo bianco o nero.

Anonimo ha detto...

NASOSTORTISTI ed EHVABBÉPERÓ

Pentapata for president. NOW

graz